Comunione dei Beni: Polpette di cous cous al curry

Adriana e Simone sono d'accordo nel concetto della “comunione dei beni”. Sia in “Lumabì” che in “La Grande Evasione” è palese che la protagonista - proveniente da un altro Paese - desidera legare culture e persone: Nella definizione “comunione dei beni” rientrano delle polpette morbide e saporite, leggere e rotonde. La comunione consiste nell'unione dei due continenti - africano ed europeo – dove si elabora la ricetta. Anche dei gusti speziati orientali e dei sapori dell'orto tipicamente mediterranei. Nonostante il numero d'ingredienti, la semplicità è alla base del successo di questa pietanza, che incanterà grandi e piccini. Le polpette possono essere servite come antipasto, con l'aperitivo o come un gustoso contorno.

Ingredienti

175 gr di cous cous precotti

1 scalogno

1 uovo

½ carota grattugiata

½ zucchina grattugiata

½ cucchiaino di concentrato di pomodoro

1 spolverata di curry

½ cucchiaino di semini tostati

1 cucchiaio di formaggio grana

Un po di prezzemolo tritato

1 spicchio d'aglio schiacciato

Farina di mais q.b.

Sale q.b.

2 cucchiaini d'olio evo (10 gr)

½ cucchiaino di pistacchi tritati

Procedimento

Tritate e fate appassire lo scalogno in una padella con un filo d'olio. Nel frattempo, grattugiate la carota e la zucchina e tritate l'aglio finemente. Mettete a bollire l'equivalente di un bicchiere d'acqua in una pentola. Quando l'acqua sarà andata in ebollizione, abbassate il fuoco, salate e aggiungete il cous-cous con l'olio evo. Spegnete e coprite con un coperchio. Aggiungete il pomodoro concentrato allo scalogno e mescolate bene. Tuffate nel soffritto le verdure grattugiate e fatele appassire per 6/7 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare Incorporate al trito di verdure il cous cous, i pistacchi tritati, il prezzemolo, il formaggio grattugiato, il curry e l'uovo. Condite con l'olio evo. Mescolate con una forchetta l'impasto fino a far legare bene tutti gli ingredienti. Prendete con un cucchiaio o con la mano una quantità di composto sufficiente a formare una pallina da ping-pong e passatela nella farina di mais cui avrete aggiunto i semini tostati ed i pistacchi tritati. Infornate in forno preriscaldato a 190° per 15 minuti in una teglia precedentemente unta con un goccio di olio evo. Girate a metà cottura

Consigli Utili

Possono essere accompagnate da una salsa a base di formaggio o di ceci – ad esempio, il "Ceccì Cennò" di Adriana -

Potete conservare le polpette di cous cous in frigo per 2/3 giorni in un contenitore chiuso ermeticamente. Riscaldate al forno. Mettete sotto la teglia una bacinella con acqua, per evitare che si secchino troppo.

Potete variare le verdure, adattandole alla stagione, ma ricordatevi che devono essere tritate finemente.

Se non avete pistacchi potete usare altra frutta secca – non zuccherina – come le mandorle o le nocciole. Evitate le noci perché sono oleose e non aggiungono croccantezza alla copertura.

In casa di Adriana si servono accompagnate con maionese o le sue varianti “in fondo, la verità” o "alioli" - "falsa identità". Anche un "Ceccì Cennò" leggero rende loro giustizia