Contadino al Verde: Tortilla di spinaci

La famiglia Boscaiol Andrini – Avvocati di Adriana – si trasforma all'occorrenza in contadini, tenuto conto dell'immenso orto che circonda la loro casa. Non mancano spinaci né zucchine, che saranno utilizzate in numerose pietanze, come nelle “balle insostanziali” oppure nei “medaglioni del Faraone” o negli “occhi di balena” . Il “contadino al verde” è un contorno saporito, genuino e gustoso cui i commensali rendono “Giustizia”.

Ingredienti

500 gr di spinaci freschi o a cubetti

3 uova fresche

1 spicchio d'aglio schiacciato, senza l'anima

1 pomodoro piccolo

80 gr di pancetta tagliata a cubetti

un filo d'olio

30 ml di latte

un pizzico di sale

Un cucchiaio di grana grattugiato

Procedimento

Scaldate un goccio d'olio in un tegame e tuffatevi l'aglio. Lasciatelo imbiondire per qualche minuto. Aggiungete il pomodorino tagliato finemente. Incorporatevi la pancetta a dadini e lasciate insaporire un paio di minuti. Aggiungete gli spinaci, mescolate bene, coprite con il coperchio e lasciate cuocere circa 12 minuti, rigirando regolarmente. Nel frattempo mettete in una ciotola le uova con un pizzico di sale ed il latte. Mescolate con una forchetta vigorosamente. Quando gli spinaci saranno pronti, salateli e tuffatevi il composto di uova sopra, mescolando bene. Abbassate il fuoco e lasciate dorare qualche minuto senza muovere il composto. Aiutandovi con un piatto girate il tegame e fate cuocere la "tortilla" dall'altro lato un paio di minuti. Spegnete il fuoco e togliete la tortilla dalla padella con l'aiuto di un piatto. Insaporite spolverandoci il formaggio grana ed un goccio d'olio. Servite.

Consigli Utili

La frittata si può cuocere anche il forno. In questo caso non servirà girarla. Regolatevi con i tempi del vostro forno. A 180° 15 minuti dovrebbe essere sufficiente

Guarnite con qualche pomodorino condito con un goccio d'olio al chili

Si può consumare anche servito con qualche fetta di “bugiardo” o di “morto stecchito” ad esempio

Consumate caldo, tiepido o freddo. E' sempre buono

Se vi avanza, potete conservarlo in frigorifero per due giorni chiuso in un contenitore ermetico e riscaldarlo in padella

In casa di Adriana questo antipasto, come altre tapas, è consumato con un bicchiere di “buon sangue non mente”