Polipetti: Salsicce viennesi schiacciate a forma di polpo

Quando Roberto Mljeko torna dall'Africa porta le sue figliolette a cena da “Bocca-Diglio” , dove propongono piatti di mare. Le bambine si divertiranno molto a tagliare i tentacoli ai “polipetti” che, nonostante il nome marinaro, di mare hanno soltanto l'apparenza. Semplicissimo, questo antipasto o aperitivo conquisterà grandi e piccini. Non abbiate dubbi

Ingredienti

4 salsicce tipo Vienna

2 cucchiai di maionese

2 cucchiai di yogurt greco

Qualche foglia di cavolo cappuccio molto tenero

1 carota grande grattugiata

Procedimento

Tagliate le salsicce in 3 pezzi; prendete solo pa parte con la punta arrotondata. Tagliatele per 2/3 della loro lunghezza partendo dalla base; praticate due tagli a forma di croce, in maniera da creare 8 “tentacoli” che non staccherete dalla “testa”. Praticate con un coltello 2 taglietti sulla testa per formare gli occhi. Tagliate a strisce molto sottili il cavolo e unitevi la carota. Condite con la maionese e lo yogurt e mescolate abbondantemente. Disponete la verdura su piattini da contorno. Tuffate le salsicce in acqua bollente e poco salata per 2 minuti. Scolate i polipetti già cotti e adagiateli sulla verdura; disegnate gli occhi con la salsa maionese, aiutandovi con uno stuzzicadenti. Consumate subito

Consigli Utili

Potete sostituire l'insalata con altre verdure di stagione o quelle che piacciono di più ai bambini, ad esempio carote grigliate o bollite e piselli. Date sfogo alla vs fantasia!

Utilizzate la parte centrale della salsiccia tagliata a pezzetti per arricchire le verdure o insaporire una minestra

Se vi avanzano “polipetti”, potete consumarli il giorno dopo. Teneteli in frigo in un contenitore chiuso ermeticamente. In alternativa, potete tritarli ed utilizzarli per qualche ricetta di Adriana – ad esempio “le bugie hanno le gambe corte

In casa di Adriana si mangiano a merenda o come antipasto, accompagnati da un bicchiere di tè al limone